Yearly Archives: 2014

Nulla cambia a Rosarno. Disastrose le condizioni di vita e di lavoro dei braccianti immigrati

Nulla cambia a Rosarno, dove di stagione in stagione sembra consolidarsi una vera e propria zona franca di sospensione della dignità e dei diritti per i lavoratori immigrati. Lavoro nero, sottosalario e strutture di accoglienza inesistenti (vedi documentazione fotografica). Degrado e grave carenza di risorse negli ambulatori pubblici per i...
LEGGI TUTTO
Tipo di documento:Comunicati stampa

Rosarno, dicembre 2014

Nulla cambia a Rosarno, dove di stagione in stagione sembra consolidarsi una vera e propria zona franca di sospensione della dignità e dei diritti per i lavoratori immigrati. Lavoro nero, sottosalario e strutture di accoglienza inesistenti. Degrado e grave carenza di risorse negli ambulatori pubblici per i migranti. Medici per...
LEGGI TUTTO

Il rapporto del Senato USA conferma la complicità del personale sanitario nelle torture della CIA

Tutte le persone coinvolte devono rispondere degli abusi sui detenuti Medici per i Diritti Umani diffonde il comunicato di Physicians for Human Rights-PHR (Medici per i Diritti Umani – Stati Uniti) sul Rapporto del Select Intelligence Committee del Senato USA New York, Roma, 10 dicembre 2014 – Alla luce del...
LEGGI TUTTO
Tipo di documento:Comunicati stampa

La raccolta del pomodoro in Basilicata: tra lavoro grigio, caporalato e tentativi di accoglienza

Da luglio a ottobre 2014, un team di Medici per i Diritti Umani (MEDU) ha operato nell’area del Vulture-Alto Bradano prestando prima assistenza medica e orientamento socio-sanitario a 250 lavoratori immigrati provenienti per la gran parte dall’Africa subsahariana. Tra le principali malattie diagnosticate vi sono le affezioni muscolo-scheletriche, spesso legate...
LEGGI TUTTO
Tipo di documento:Comunicati stampa

La raccolta del pomodoro in Basilicata: tra lavoro grigio, caporalato e tentativi di accoglienza.

Da luglio a ottobre 2014, un team di Medici per i Diritti Umani (MEDU) ha operato nell’area del Vulture-Alto Bradano prestando prima assistenza medica e orientamento socio-sanitario a 250 lavoratori immigrati provenienti per la gran parte dall’Africa subsahariana. Tra le principali malattie diagnosticate vi sono le affezioni muscolo-scheletriche, spesso legate...
LEGGI TUTTO
Tipo di documento:Report