Un Camper per i Diritti a Roma

A Roma e Firenze fin dalla sua costituzione Medu è presente con il progetto Un camper per i diritti, un’unita mobile attrezzata ad ambulatorio che garantisce un servizi di prima assistenza sanitaria alle persone che vivono per strada o in insediamenti precari.

L’unità mobile di MEDU a Roma raggiunge gli insediamenti informali, quali baraccopoli, edifici occupati, insediamenti spontanei, stazioni per garantire cure di base e fornire informazioni sul diritto alla salute e le modalità di accesso ai servizi socio-sanitari territoriali.

L’unità mobile costituisce un presidio di salute di prossimità, il cui fine non si esaurisce nella cura, bensì mira al benessere complessivo della persona.

L’equipe multidisciplinare della clinica mobile è costituita da:
• una coordinatrice progetto
• una coordinatrice clinica
• un’operatrice socio-legale
• due mediatori culturali
• un logista
• un team di medici, psicologi ed operatori socio-legali volontari.

Una particolare rilevanza assume inoltre l’identificazione dei gruppi più vulnerabili di migranti forzati (vittime di tortura e violenza intenzionale, minori non accompagnati, genitori single con figli, donne in stato di gravidanza, anziani, disabili, malati fisici e psichici), con un’attenzione specifica verso le vittime di tortura e trattamenti crudeli, inumani e degradanti (CIDT) che riportano conseguenze fisiche e psicologiche di tali trattamenti. Di primaria importanza assume il continuo lavoro per il potenziamento della rete con servizi, istituzioni e associazioni, nell’ottica di un intervento di sistema basato sulla sussidiarietà tra il pubblico e il privato sociale e in grado di fornire risposte efficaci e multi-livello.

Attività
• Prima assistenza sanitaria e orientamento ai servizi socio-sanitari del territorio.
• Identificazione delle persone vulnerabili e referrals ai servizi socio-sanitari, di accoglienza e di assistenza socio-legale territoriali.
• Identificazione dei pazienti con vulnerabilità psichiche e referrals presso i servizi di salute mentale territoriali e presso il centro MEDU-Psychè.
• Formazione dei medici e degli operatori volontari di MEDU sulla metodologia di lavoro, sulla protezione internazionale, l’accesso ai diritti e la protezione delle categorie vulnerabili, e formazione dei beneficiari in tema di prevenzione-promozione della salute psico-fisica.
• Informazione adeguata dell’opinione pubblica e delle istituzioni sulla realtà sociale di fasce di popolazione particolarmente vulnerabili e sul rispetto dei loro diritti fondamentali, nonché sulle torture e i trattamenti inumani e degradanti che i migranti forzati subiscono nei paesi di origine e lungo rotte migratorie.

Nome progetto

Cliniche mobili per l’assistenza socio-sanitaria e la riabilitazione psico-sociale dei migranti forzati a Roma

Tipologia intervento
Assistenza medica, orientamento sanitario e legale, advocacy e sensibilizzazione.

Destinatari
Migranti forzati (richiedenti asilo, titolari di protezione internazionale, profughi in transito) che vivono all’interno di insediamenti informali nella città di Roma

Area di intervento
Insediamenti informali (stazioni, occupazioni, baraccopoli…) nella città di Roma

Periodo

dal 2004 in corso

Cofinanziato anno in corso

Tavola Valdese, UNHCR, Fondazione Kahane

Come diventare volontario

A chi scrivere

Coordinamento Camper Roma mail: meducamper@gmail.com

Descrizione attività

Il progetto è sempre alla ricerca di nuovi volontari (medici, infermieri, psicologi, operatori socio-legali..) che possano collaborare con il team del Camper MEDU. Vengono organizzati mensilmente degli Open Day per informare sulle attività.

 

Notizie dal progetto

Roma, 8 dicembre 2018 – Come preannunciato ormai da mesi, lunedì prossimo gli edifici dell’ex fabbrica Penicillina nella periferia est di Roma  verranno sgomberati. Con tutta probabilità...
LEGGI TUTTO
Sgombero baobam Medu
Questa mattina l’insediamento di Baobab Experience a Roma è stato oggetto di una operazione di sgombero da parte delle Forze dell’Ordine. Sono state condotte in...
LEGGI TUTTO
Roma, presidio Tiburtina: Associazioni, dopo incontro in Assessorato, pronte a collaborare per presa in carico Ieri mattina presso l’Assessorato alle politiche sociali del comune di...
LEGGI TUTTO