Terragiusta. Contrasto sfruttamento dei lavoratori migranti in agricoltura

Il Progetto mira a Favorire la tutela dei diritti fondamentali e l’inclusione sociale delle persone migranti attraverso la promozione della legalità e lo sviluppo socio-economico locale.

Gli obiettivi specifici sono i seguenti:

–       Promuovere la conoscenza e l’esercizio dei diritti sociali sanitari e lavorativi dei migranti impiegati in agricoltura.

–       Stimolare lo sviluppo sostenibile del territorio attraverso l’inclusione sociale, abitativa e lavorativa della popolazione dei Ghetti.

–       Informare e sensibilizzare la società civile, le istituzioni e le realtà produttive sulle condizioni di vita e di lavoro dei migranti impiegati in agricoltura favorendo l’implementazione di misure di tutela.

Medu opera sul campo con una unità mobile, un camper attrezzato ad ambulatorio con farmaci e strumentazione di base, per fornire prima assistenza sanitaria e orientamento socio-legale ai braccianti stranieri in agricoltura.
Nella stagione 2016-2017 e 2017-2018, il team di MEDU, formato da una coordinatrice, un medico ed un mediatore culturale, ha prestato assistenza a 1.388migranti provenienti per la gran parte dall’Africa subsahariana occidentale, realizzando 1.926 consulti medici tra primi accessi e visite successive di controllo.

Per il 2019 il progetto si basa su una strategia di intervento integrata che, insieme all’erogazione di servizi di assistenza sanitaria e legale, prevede la sperimentazione di percorsi di inclusione abitativa e lavorativa attraverso tirocini per il lavoro e l’accompagnamento dei beneficiari verso l’inserimento nel mercato immobiliare. Tale strategia è tesa al superamento, e non solo alla mitigazione, dell’attuale situazione di degrado e sfruttamento dei migranti.

I risultati attesi sono il miglioramento dell’accesso alle cure e all’assistenza socio-sanitaria attraverso il supporto garantito dal team dell’unità mobile, l’orientamento ai servizi del territorio ed il rafforzamento degli stessi, la maggiore possibilità di esercizio dei diritti e la riduzione della vulnerabilità attraverso il supporto legale alle persone migranti in condizioni di soggiorno sia regolare che irregolare e la maggiore integrazione sociale ed economica delle persone migranti e lo sviluppo territoriale attraverso l’accesso a programmi di inserimento ed inclusione socio-lavorativa ed abitativa.

In breve

Nome progetto

Terragiusta. Campagna contro lo sfruttamento dei lavoratori migranti in agricoltura

Tipologia intervento

Assistenza medica, orientamento sanitario e legale, advocacy e sensibilizzazione.

Destinatari

Braccianti stranieri in agricoltura nel Sud Italia .

Durata

Avviato dal 2014 il progetto Terragiusta è in questo momento in attesa di finanziamenti.

Area di intervento

I territori agricoli più critici del Mezzogiorno d’Italia

Cofinanziato

Fondazione con il Sud; Fondazione Charlemagne; Open Society Foundations; OIS- Osservatorio Internazionale per la Salute Onlus

Come diventare volontario

A chi scrivere

Nell‘oggetto Volontariato TERRAGIUSTA
info@mediciperidirittiumani.org

Descrizione attività

Il progetto cerca volontari medici e operatori che possano affiancare il team.
Ricerchiamo anche volontari mediatori culturali originari dei paesi dell’Africa subsahariana

Notizie dal progetto

Sud lavoro ong
27 novembre 2018

coordinatore progetto

Ruolo: Coordinatore del progetto nell’ambito del progetto “Terragiusta 2019 Luogo : Calabria e Puglia Durata collaborazione: Calabria (gennaio 2019- maggio 2019); Puglia (giugno 2019 –...
LEGGI TUTTO
Soumaila Sacko, un giovane maliano di 29 anni è stato ucciso a fucilate e altre due suoi compagni, anch’essi del Mali, feriti, mentre raccoglievano delle...
LEGGI TUTTO
Medici per i Diritti Umani (MEDU) invita alla presentazione di  I DANNATI DELLA TERRA RAPPORTO SULLE CONDIZIONI DI VITA E DI LAVORO DEI BRACCIANTI STRANIERI NELLA...
LEGGI TUTTO